Notizia | | 18/06/2021 | Tempo di lettura: ±5 minuti

L’arcipelago di Lamu è noto per le sue belle spiagge, le sue casette di paglia, la sua cultura rilassata e la gente amichevole. Questo bellissimo arcipelago sulla costa del Kenya e una delle destinazioni di vacanza al mare più popolari del Paese. Una volta che il tuo visto Kenya sarà stato concesso, potrai imbarcarti su un aereo per Manda e iniziare a esplorare le isole.

L’arcipelago di Lamu

L’arcipelago di Lamu è un gruppo di isole situato nell’Oceano Indiano, sulla costa del Kenya, vicino al confine con la Somalia. Le isole più grandi dell’arcipelago di Lamu sono Pate, Manda e Lamu. Tra le isole più piccole ci sono Kiwayu e Manda Toto. Grazie a secoli di commercio con i mercanti arabi e portoghesi, l’arcipelago è dotato di una ricca storia e un’affascinante cultura swahili con tradizioni vivaci.

L’arcipelago di Lamu si trova appena a sud dell’equatore. Durante tutto l’anno ci sono quindi circa 9 ore di sole al giorno e la temperatura media è di 26 gradi Celsius, con massime giornaliere fino a 30 e 31 gradi, soprattutto a marzo e aprile. La temperatura dell’acqua si aggira, in media, intorno ai 27 gradi Celsius.

L’arcipelago non è ancora molto conosciuto come destinazione turistica. I turisti che visitano il gruppo di isole di solito scelgono di soggiornare nella vecchia città di Lamu, nel villaggio di pescatori di Shela o sull’isola di Manda in casette sulla spiaggia o in belle case con tipica architettura swahili.

Trasporto

Arrivo in aereo

La maggior parte dei visitatori arriva a Lamu in aereo. I voli per l’isola di Manda partono dagli aeroporti di Nairobi e Malindi sulla terraferma del Kenya. Una volta arrivati a Manda, si può attraversare il canale verso Lamu in barca o in dhow, nello stesso modo in cui commercianti, esploratori e avventurieri lo hanno fatto per secoli. Un’altra opzione per raggiungere Lamu è in barca da Mokowe.

Uno dei requisiti legati all’utilizzo del visto Kenya è che si deve arrivare nel Paese in uno dei luoghi di arrivo designati. Questo non si applica ai voli nazionali. Una volta atterrato in Kenya con un volo internazionale, puoi quindi utilizzare un volo nazionale ed è possibile atterrare anche in altri aeroporti.

Il “dhow”

Per saltare da isola a isola nell’arcipelago di Lamu, si può usare un cosiddetto dhow, un veliero di legno originariamente costruito per pescare e per trasportare merci lungo le rotte commerciali dell’Oceano Indiano. Al giorno d’oggi, i dhow sono utilizzati per escursioni giornaliere o avventure safari di più giorni viaggiando da un’isola all’altra.

Lamu, isola senza auto

Sulle isole dell’arcipelago di Lamu non circolano auto, ad eccezione dell’auto del cosiddetto commissario (una sorta di sindaco), di un trattore e dell’ambulanza. Le merci e le persone sono trasportate in barca o a dorso d’asino e, da poco, anche in bodaboda, una sorta di taximoto. Il trasporto con l’asino costa circa 2 € al giorno.

Le isole più popolari dell’arcipelago di Lamu

Lamu

Lamu, che si trova a soli 300 metri dalla terraferma keniota, è un’isola pianeggiante e sabbiosa che misura circa 12 chilometri per 6. L’isola ha molte foreste di mangrovie, belle spiagge con acqua cristallina e pesci insoliti. È un posto ideale per gli appassionati di sport acquatici.

Sull’isola di Lamu si trova la vecchia città omonima, che è stata inserita nella lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 2001 perché è uno degli insediamenti swahili più antichi e meglio conservati dell’Africa orientale. È una tipica città swahili del 14° secolo, la cui popolazione è più che raddoppiata in 20 anni. Ora la città ha circa 26.000 abitanti. L’80% della popolazione di Lamu è musulmana. Nella città ci sono molte moschee ed è necessario coprirsi le spalle e le ginocchia. Quando sei a Lamu, una visita alle rovine, dove si può imparare di più sulla ricca storia dell’arcipelago, è un must.

Inoltre, sull’isola si trovano i villaggi di pescatori Shela, Matondoni e Kipungani. Shela è il più popolare tra i turisti, grazie alle sue case tradizionali che sono state ristrutturate in alloggi per le vacanze. A Shela c’è una grande spiaggia di sabbia lunga 12 chilometri. Dal momento che gli abitanti islamici considerano i cani impuri, non si trovano cani qui. Ci sono invece grandi popolazioni di gatti.

L’arcipelago di Lamu in KenyaL’isola di Lamu, Kenya

Manda

Dopo un soggiorno tranquillo a Lamu, si può prendere un piccolo dhow per fare un’escursione alle mangrovie vicino alla città in rovina di Takwa, per pescare o fare snorkeling. A differenza di Lamu, sulla vicina isola di Manda è possibile avvistare scimmie, bufali, leopardi, giraffe o leoni.

Richiedere un visto Kenya

Ti piacerebbe imparare di più sulla cultura swahili durante il saltare da isola a isola in Kenya? In caso affermativo, hai bisogno di un visto Kenya. Dal 2021, i viaggiatori possono utilizzare soltanto il visto Kenya elettronico (evisa Kenya). Il visto Kenya può essere richiesto in modo semplice e veloce tramite questo sito web.

L’unica cosa che devi fare è compilare il modulo di richiesta online, effettuare il pagamento e fornire i documenti richiesti. Per la richiesta del visto Kenya è necessario caricare, oltre a una fototessera e a una scansione o foto del passaporto, anche due conferme di prenotazione: una del volo di ritorno e una dell’alloggio in Kenya (hotel, resort, ecc.). La richiesta verrà poi elaborata e valutata dal Dipartimento per l’Immigrazione del Kenya. Dopo la concessione, il visto viene inviato per e-mail.