Notizia | | 27/08/2021 | Tempo di lettura: ±3 minuti

Per vacanze ben riuscite è ovviamente importante informarsi sul Paese in cui si viaggia. Il Kenya non fa eccezione. In questo articolo troverai 5 tra le cose più importanti da sapere prima di recarti in Kenya. Per esempio, sapevi che il visto Kenya è disponibile solo online?

1: Protezione contro gli insetti

In Italia, siamo abituati a qualche zanzara durante i mesi estivi, ma provocano solo una leggera irritazione. In Kenya, le cose vanno diversamente. Le zanzare e altri insetti che pungono (come la mosca tse-tse e la mosca della sabbia) si trovano quasi ovunque nel Paese e in gran numero, soprattutto durante un safari. Senza unʼadeguata protezione, una vacanza in Kenya può tramutarsi rapidamente un disastro.

Non serve molto per proteggerti dagli insetti in Kenya. Un repellente per insetti come lʼAutan fa miracoli. Potresti anche indossare abiti larghi con maniche lunghe. Molti usano anche una zanzariera per dormire bene la notte. È importante, inoltre, effettuare le giuste vaccinazioni per un viaggio in Kenya, come quelle contro difterite, tetano e polio. È anche fortemente raccomandato di trasportare farmaci antimalariici nel bagaglio a mano.

2: Sapere dove si possono scattare foto

In vacanza, vogliamo sempre fare tante belle foto. Il Kenya vanta luoghi meravigliosi per gli scatti, come i molti parchi nazionali del Paese o lʼunica isola senza auto, Lamu. La capitale Nairobi conta anche attrazioni come il Museo Nazionale di Nairobi. Tuttavia, bisogna essere consapevoli che certe cose non possono essere fotografate, per esempio gli edifici governativi e gli stabilimenti militari, così come i soldati. È vietato anche scattare fotografie negli aeroporti. Il governo keniota prende la cosa molto seriamente e le violazioni sono perseguibili con multe salate o addirittura con il carcere.

3: Il visto Kenya può essere richiesto solo online

Molti paesi richiedono una procedura di richiesta di visto fisica e una procedura di richiesta digitale. Per un visto fisico occorre andare allʼambasciata di quel Paese (o, in alcuni casi, a uno sportello in aeroporto o alla frontiera allʼarrivo), mentre un visto digitale può essere richiesto online. Anche il Kenya richiedeva un sistema a due fasi in passato. Tuttavia, da gennaio 2021, il visto Kenya può essere richiesto solo online. Il governo keniota ha abolito tutti gli altri tipi di visto.

Per avere diritto a un visto turistico o lavorativo, bisogna soddisfare una serie di condizioni. Il passaporto utilizzato per richiedere il visto deve essere valido per almeno sei mesi dalla data di arrivo, e la domanda di visto deve essere accompagnata da una conferma di prenotazione o da un invito per tutti i pernottamenti in Kenya. Inoltre, online occorre fornire una conferma di prenotazione per il volo di ritorno, una fotografia in formato passaporto e una copia del passaporto.

Se queste condizioni sono soddisfatte, il visto Kenya può essere richiesto online tramite il modulo di richiesta del visto. Il visto viene inviato via e-mail entro 8 giorni, ma spesso anche molto prima.

4: Portare i vestiti giusti per i safari

Il Kenya è conosciuto principalmente come un Paese di safari, una delle attività più popolari tra i turisti. Tuttavia, senza le giuste precauzioni, un safari può diventare una tortura. Non cʼè molto spazio per i bagagli su un veicolo da safari, spesso condiviso. Quindi pianifica in anticipo quello che intendi portare con te. La protezione solare e dagli insetti è essenziale.

Anche il tipo di abbigliamento indossato è importante. I tessuti sintetici dovrebbero essere evitati il più possibile. Indossa invece tessuti naturali come il lino, che "respirano" di più: soffrirai meno il caldo e non suderai tutto il tempo. È meglio non indossare colori brillanti, che possono spaventare gli animali selvatici.

5: Il Kenya ha imposto un divieto sui sacchetti di plastica monouso

Nel 2017, il governo keniota ha introdotto un divieto ufficiale sui sacchetti di plastica monouso. Il Paese dispone di uno dei regolamenti più severi al mondo in questo senso. I turisti che sono abituati ai sacchetti di plastica possono rimanere spiacevolmente sorpresi in Kenya. Le multe per lʼuso di sacchetti usa e getta possono essere molto salate. Questo divieto non si applica alle bottiglie di plastica, nonostante la pressione delle organizzazioni ambientali in Kenya. Lʼacqua del rubinetto in Kenya non è sicura ovunque, specialmente durante i mesi piovosi. Il modo migliore per rifornirvi di acqua potabile sicura è comprare acqua in bottiglia in un grande supermercato. Nei negozi più piccoli non è sempre sicuro che lʼacqua sia stata adeguatamente filtrata.