Notizia | | 29/10/2021 | Tempo di lettura: ±4 minuti

Cuba è unʼisola unica e meravigliosa, una destinazione perfetta per il suo cielo sempre sereno e la popolazione locale così accogliente. Per vivere unʼesperienza a Cuba ti serve un visto Cuba

Uno degli aspetti più interessanti del Paese è in buona parte dellʼisola il tempo sembra essersi fermato. La rivoluzione degli anni ʼ50 era ed è molto difficile da riassumere. Nonostante le diverse opinioni su tale momento storico, è innegabile che le tracce della rivoluzione sono ancora ben visibili oggi e hanno reso lʼisola quella che è ora. La resistenza del popolo cubano si nota, per esempio, nellʼutilizzo delle auto dʼepoca, considerate in tutto il mondo come un simbolo del Paese.

A Cuba, su molte strade, in particolare quelle più grandi, circolano moltissime auto dʼepoca americane degli anni ʼ30 e ʼ50. La maggior parte risale proprio agli anni ʼ50, contribuendo notevolmente alla memoria dello spirito rivoluzionario dellʼepoca.

Come sono arrivate le auto a Cuba

Data la vicinanza con gli USA, dallʼinizio del XX secolo si importavano a Cuba auto statunitensi. Chevrolet, Ford, Cadillac, Dodge e Buick erano ovunque nel Paese. Si stima che verso la metà degli anni ʼ50 le auto importate sullʼisola fossero circa 143ʼ000.

Dopo la rivoluzione alla fine degli anni ʼ50, è stato istituito lʼembargo da parte degli USA e Fidel Castro ha vietato lʼimportazione di auto americane e rispettivi pezzi di ricambio. A partire da allora, il Paese si è rivolto ai Paesi comunisti e ha cominciato a importare le auto dal blocco sovietico.

Allʼepoca, le auto americano erano in genere molto più costose di quelle dellʼEuropa dellʼest e venivano molto spesso riparate perché continuassero a funzionare. I pezzi di ricambio adatti non erano disponibili e serviva molta creatività.

Cubani, un popolo dallo spirito inventivo

Girando per Cuba si vedono tante palme mosse dal vento quante persone intente a riparare auto dʼepoca. Sembra che nel Paese ci siano ancora tra le 60ʼ000 e le 70ʼ000 auto, che, a causa della difficile situazione economica dellʼisola, vengono tramandate in famiglia di generazione in generazione e vengono considerate unʼeredità preziosa.

A causa dellʼembargo e del divieto di importare pezzi di ricambio, il necessario alla riparazione spesso non è proprio disponibile. Gli abitanti hanno quindi dovuto inventare mille modi per mantenere lʼauto in funzione. La creatività cubana permette a queste meraviglie vintage di circolare ancora e persone qualunque sono state in grado di reinventarsi dei veri e propri meccanici.

Infatti, capita spesso di vedere auto dʼepoca con pezzi di altri modelli e altre epoche, adattati poi allʼauto in questione. Vedrai ovunque Pontiacs e Studebakers classiche con motori russi Lada e marmitte Wolga. Le decorazioni sul cofano, di solito, vengono create con ferrivecchi fusi. Data la scarsità di materiali a disposizione sullʼisola, non stupisce che i cubani siano noti per essere meccanici dal genio particolarmente inventivo.

Un giro a Cuba in auto dʼepoca

I turisti possono fare un tour su molte di queste auto. A Varadero e Havana Vieja troverai in diversi punti lunghe file di auto dʼepoca tra le quali i turisti possono scegliere. Una volta individuata quella che ti sembra la più bella, potrai dire allʼautista quanto dovrà durare il giro. Spesso gli autisti propongono degli ottimi itinerari e molte auto sono decappottabili, perfette per fare un giro al tramonto.

In tutto il Paese, anche i taxi sono auto dʼepoca. Pertanto, anche un giro in taxi può essere unʼesperienza interessante, anche perché spesso sono in condizioni peggiori rispetto alle macchine messe a disposizione per i turisti. I taxi, infatti, vengono utilizzati come mezzo di trasporto dalla popolazione locale e mostrano in maniera più chiara i segni del tempo.

È sempre incredibile vedere come la popolazione del luogo sia riuscita a mantenere le auto in buono stato e, se glielo chiederai, il tassista ti racconterà quasi sicuramente con quali astuzie è riuscito a mantenere in vita la sua auto.

Richiedere un visto Cuba

Le auto di Cuba sono davvero uno spettacolo. Per vederle dal vivo, dovrai richiedere un visto. Il visto cartaceo per Cuba può essere richiesto comodamente online (24 ore su 24, 7 giorni su 7). Il visto Cuba costa 39,95 €. Una volta effettuato pagamento, riceverai il visto cartaceo a casa per posta.

Il visto Cuba è un documento cartaceo composto da due parti, in entrambe le quali dovrai inserire la tua cittadinanza, il tuo nome e cognome, il tuo numero di passaporto e la tua data di nascita. Allʼarrivo, una parte del visto verrà strappata e trattenuta dal Dipartimento per lʼImmigrazione. La seconda parte del visto verrà invece ritirata quando lascerai il Paese. Si consiglia di conservare il visto insieme al passaporto.