Notizia | | 29/10/2021 | Tempo di lettura: ±3 minuti

Per un Paese vasto come l’Australia è complesso stabilire il momento migliore per un viaggio. Nonostante il Paese offra moltissime possibilità durante tutto l’anno, ci sono alcuni aspetti da tenere in considerazione per pianificare la propria vacanza. Oltre a organizzare il viaggio, occorre anche avviare per tempo la richiesta del visto Australia.

Che attività vorrai fare?

Poiché il Paese è così vasto e la variazione climatica è così forte, il periodo migliore per viaggiare dipende molto dai tuoi piani. Preferisci, ad esempio, scalare l’Uluru, rilassarti in spiaggia o avvistare le balene?

Bassa stagione

Gli stati dell’Australia meridionale conoscono quattro stagione diverse, mentre nel Nord si contano solamente due stagioni: quella umida e quella secca. La stagione secca si estende da ottobre a maggio. L’estate, in generale, viene considerata bassa stagione nell’emisfero australe. Tuttavia, sono piuttosto numerosi i turisti che partono per l’Australia in tale periodo. Nella stagione delle piogge, infatti, a volte si verificano cicloni.

Alta stagione

L’alta stagione turistica, in Australia, coincide per buona parte con l’inverno dell’emisfero sud, in particolare nella parte settentrionale del Paese. In generale, i mesi migliori per un viaggio sono tra aprile e settembre compreso, quando la temperatura media di un’ampia area del Paese si aggira tra i 19 °C e i 31 °C e piove di meno. I mesi più affollati sono giugno, luglio e agosto.

Escursioni

L’inverno è di norma il momento migliore per le escursioni nel cosiddetto Centro Rosso (“Red Centre”) dell’Australia. In estate, in alcuni luoghi, per esempio nel Parco Nazionale Uluru-Kata Tjuta, il caldo diventa estremo. Le temperature vanno dai 40 °C ai 45 °C. Se intendi comunque partire per l’Australia in tale periodo, porta tutto il necessario e gli indumenti adatti. Tuttavia, per escursioni in Australia durante i mesi estivi si consiglia la parte meridionale del Paese, per esempio la Tasmania.

Surf

In linea di massima, il momento migliore per surfare e quello per nuotare non coincidono e l’Australia non fa eccezione. Il momento migliore per fare surf in luoghi come la Bells Beach o la Gold Coast è l’inverno, in cui i venti di terra e l’incresparsi delle onde sono perfetti per la tua tavola. Per i surfisti principianti l’acqua è adatta più o meno tutto l’anno.

Avvistare le balene

Ammirare le balene è un’esperienza unica e indimenticabile e non succede ovunque. Fortunatamente, in Australia è possibile avvistare le balene durante quasi tutto l’anno. In base al periodo, variano le specie di balene visibili e gli orari in cui sono attive. Tra gennaio e aprile potrai avvistare anche l’orca assassina, mentre le megattere sono visibili tra agosto e settembre. Luoghi come Harvey Baz sono considerati perfetti per avvistare le balene, soprattutto durante i mesi invernali.

Ammirare animali selvaggi

Ovviamente, la primavera è il momento migliore per osservare i cuccioli di animale. Le tartarughe marine sono visibili durante tutto l’anno, ma è soprattutto tra novembre e gennaio che depongono le loro uova sulla costa. I tanto amati koala sono a loro volta presenti tutto l’anno in Australia, ma sono particolarmente attivi la sera e quindi più facili da individuare.

Gite in città

È sempre il momento giusto per visitare una delle maggiori città dell’Australia. Melbourne vanta estati relativamente tiepide, con temperature a gennaio intorno ai 20 °C. Gli inverni, inoltre, non sono molto rigidi e la temperatura media a luglio si aggira sui 7 °C circa. A Sydney, d’inverno, fa ancora più caldo, con circa 12,7 °C a luglio. Anche se le estati sono miti, con circa 23 °C a gennaio, Sydney è piuttosto piovosa.

Richiedere un visto Australia

Se parti per una vacanza in Australia, devi prima richiedere un visto Australia. Ci sono diversi tipi di visto, tra cui il visto Australia eVisitor e l’ETA Australia, entrambi adatti per un viaggio d’affari o per una vacanza e validi per 12 mesi. Entrambi i tipi di visto possono essere utilizzati più volte durante lo stesso anno, ma ogni viaggio può durare fino a 3 mesi consecutivi.