Notizia | | 06/11/2020 | Tempo di lettura: ±3 minuti

Ogni anno, l’Economist Intelligence Unit (EIU) pubblica una classifica delle città più vivibili al mondo. Nel 2019 le due città più grandi dell’Australia – Sydney e Melbourne – si sono classificate nella top 3, mentre Adelaide si è classificata al 10° posto. L’Australia domina quindi in cima alla lista. I viaggiatori che desiderano visitare queste città devono richiedere un visto Australia prima della partenza. Ciò si può fare facilmente online con il modulo di richiesta digitale presente su questo sito web.

Global Liveability Index

Secondo l’Indice Globale di Vivibilità ("Global Liveability Index"), una classifica che viene redatta ogni anno dall’Economist Intelligence Unit, Vienna è la città più vivibile al mondo. L’elenco viene redatto confrontando e valutando le condizioni di vita in 140 città di tutto il mondo. A ogni città viene assegnato un determinato punteggio, in base al quale viene determinato il suo posto nella classifica. L’indice tiene conto di oltre 30 fattori qualitativi e quantitativi, appartenenti alle seguenti categorie: stabilità, assistenza sanitaria, cultura e ambiente, istruzione e infrastruttura. La categoria "stabilità" comprende, ad esempio, il numero di reati violenti, il grado di minaccia terroristica e il livello di tensione civile. "Cultura e ambiente" includono il grado di corruzione, l’offerta di attività sportive e culturali, la temperatura e l’umidità. La categoria "infrastruttura" considera la qualità del trasporto pubblico, la rete stradale, l’approvvigionamento idrico ed energetico e le telecomunicazioni.

Per ogni singolo fattore viene assegnato un numero di punti, con un punteggio totale massimo di 100 punti. Le città che ottengono un punteggio alto su tutti i fattori finiscono in cima alla lista, mentre le città che ottengono un buon punteggio su pochi fattori finiscono in fondo della classifica.

Punteggio elevato per le città australiane

L’Australia è il Paese con i punteggi più alti nel Global Liveability Index. Nel 2019, ben tre città australiane sono finite nella top 10 della classifica, di cui due nella top 3. Dopo Vienna, Melbourne è stata nominata la città più vivibile, seguita da Sydney al terzo posto. Adelaide si è classificata al decimo posto. Nel 2015, 2016 e 2017, anche la città australiana di Perth era nella top 10, mentre Melbourne si è classificata al primo posto tra il 2015 e il 2018. Nel 2019, Melbourne ha totalizzato 98,4 punti su 100, mentre Sydney ne ha ottenuto 98,1 e Adelaide 96,6. Sia Melbourne che Sydney hanno ottenuto tutti i 100 punti nelle categorie "assistenza sanitaria", "istruzione" e "infrastruttura".

Ciò significa che le città australiane offrono buone condizioni di vita per i loro abitanti, ma anche per i viaggiatori che visitano le città. I turisti e i viaggiatori d’affari che si recano in Australia possono contare su un’assistenza sanitaria di qualità, una buona rete stradale, trasporti pubblici sufficienti e alloggi di buona qualità. Le persone che si recano in Australia per studiare possono inoltre contare su istituzioni educative di alta qualità.

Richiedere un visto Australia

Chi desidera visitare una delle città australiane, deve richiedere un visto prima della partenza. Per una vacanza, una visita a familiari e/o amici, per fare volontariato, per un viaggio d’affari o per seguire gli studi in Australia, il visto eVisitor è nella maggior parte dei casi sufficiente. Uno dei requisiti per richiedere un visto Australia eVisitor è che il viaggiatore non sarà assunto da un’azienda australiana e che non riceverà compensi da aziende o organizzazioni australiane. Con un visto elettronico è possibile effettuare un viaggio d’affari per partecipare a una fiera o una conferenza o per incontri o trattative commerciali. Un altro requisito è che il passaporto utilizzato per la richiesta del visto deve avere validità residua di almeno sei mesi al momento dell’arrivo in Australia.

Il visto Australia è valido per un anno e può essere utilizzato per più viaggi. Il visto permette di rimanere in Australia per un massimo di 3 mesi consecutivi alla volta. I viaggiatori titolari di questo visto hanno quindi tempo sufficiente per visitare sia Melbourne che Sydney e Adelaide.

Attenzione: questo articolo concernente il visto per l’Australia è stato scritto più di un anno fa. Potrebbe contenere informazioni e consigli datati che non possono conferire alcun diritto. Se stai per partire per un viaggio e desideri sapere quali siano le norme attualmente in vigore, ti invitiamo a leggere tutte le informazioni attuali riguardanti il visto per l’Australia.