Notizia | | 27/08/2021 | Tempo di lettura: ±3 minuti

L’India è un Paese vasto e frenetico. Con oltre 1,3 miliardi di abitanti e molte lingue e culture diverse, il Paese può diventare a volte difficoltoso. Leggi questi 5 consigli utili per viaggiare in India e non dimenticare di richiedere il visto India in tempo.

1: Attenzione ai truffatori

L’India è un Paese molto amato dai turisti. Purtroppo i truffatori a volte cercano di approfittarne. Certo, i truffatori non sono solo in India, ma in quasi tutti i paesi. Occorre sapere quali sono le truffe più comuni per poterle riconoscere rapidamente. Per esempio, i tassisti potrebbero passare deliberatamente davanti al tuo hotel e cercare di convincerti che un altro hotel (molto più lontano) è migliore. A Delhi e Mumbai, invece, a volte si possono trovare biglietterie false per i biglietti del treno. Vicino a templi e moschee, un “devoto” potrebbe segnarti con un punto rosso la fronte come “benedizione” senza chiedere il permesso e poi chiedere una piccola donazione.

2: Preparati per il “Delhi Belly”

È così comune che molti turisti in India lo considerano inevitabile: il famigerato “Delhi Belly”. L’espressione si riferisce ai problemi di stomaco dei viaggiatori dovuti all’acqua e al cibo in India. Per alcuni è dovuto alle molte spezie che si trovano nel cibo indiano, ma spesso è di origine batterica a causa della scarsa igiene. Il “Delhi Belly” può portare a gravi diarree. In caso di infezione, andare in farmacia è difficile perché si passa la maggior parte del tempo a letto o in bagno. È quindi una buona idea essere proattivi. Portati medicinali antidiarroici e un reidratatore orale. Per ridurre al minimo le possibilità di contrarre “Delhi Belly”, ecco alcune precauzioni da prendere: non bere acqua di rubinetto, mangia frutta e verdura fresca solo se sbucciata, non mangiare gelato e lava le mani regolarmente con sapone o disinfettante.

3: Adatta i tuoi vestiti all’ambiente

L’India è un Paese caldo. In estate le temperature possono facilmente superare i 35 gradi. Si può quindi cadere nella tentazione di vestirsi con abiti leggeri. Tuttavia, è sconsigliato, specialmente per le donne. L’India è un Paese conservatore. Indossare una minigonna o una maglietta attillata spesso non è apprezzato. Non è proibito, ma se non vuole attirare attenzioni inutili, è meglio indossare pantaloni lunghi e una camicia che copra le spalle, il che vi permette anche di entrare più facilmente nei templi e nelle moschee. In questi luoghi è obbligatorio coprirsi.

4: Preparati a contrattare

In Italia la contrattazione non è la norma. Diamo per scontato che il prezzo indicato da un negoziante sia il prezzo che dobbiamo pagare. Non in India, dove contrattare è la cosa più normale del mondo. I turisti devono stare molto attenti a non pagare cifre esagerate per i prodotti o i servizi. I turisti sono visti come facile preda perché, da un lato, hanno molto più denaro della popolazione locale e, dall’altro, perché molti di loro preferiscono non contrattare, in parte per non apparire maleducati, ma anche perché contrattare non è usuale nel loro Paese. Il risultato è che molti turisti durante il viaggio spendono più del necessario. Quindi preparati a contrattare, ma sempre in modo educato. Contrattare non è una lotta da cui uscire vincitore o perdente, ma piuttosto una negoziazione amichevole. Naturalmente non si deve contrattare su tutto, come i piccoli acquisti come snack o bibite.

5: Richiedere il visto India online

Il visto per l’India può essere richiesto online. Non c’è bisogno di recarsi presso l’Ambasciata dell’India a Roma. Basta compilare il modulo di domanda online. Il visto è disponibile in tre varianti: il visto “eTourist” visum, il visto “eBusiness” e il visto “eMedical”. Il visto “eTourist” è valido per 365 giorni e può essere usato per un numero illimitato di viaggi in India. Ogni soggiorno non può superare i 90 giorni (180 giorni per i viaggiatori d’affari). Ricorda che l’e-visa permette di arrivare in un numero limitato di località. Il modulo di richiesta del visto per l’India è relativamente lungo e richiede informazioni molto specifiche, quindi prendi il tempo necessario per compilarlo correttamente per evitare che la domanda sia respinta.